Modificare la struttura della tabella attributi in QGIS

Introduzione

Indice

[Voti: 9 Media: 4.9]

Lavorando con gli attributi di un layer vettoriale, può risultare necessario intervenire sulla struttura della tabella attributi per modificare le proprietà dei campi esistenti, aggiungerne nuovi o eliminare campi non utili. Come compiere queste operazioni in QGIS 3 utilizzando gli strumenti Tabella attributi, Calcolatore di campi e Riorganizzazione campi.

Tabella attributi

La modifica più semplice alla struttura di una tabella degli attributi di un layer vettoriale è l’aggiunta un nuovo campo o l’eliminazione di un campo esistente. Queste operazioni possono essere eseguite semplicemente utilizzando gli strumenti della finestra di dialogo della Tabella attributi.

Dopo aver aperto la Tabella attributi per il layer vettoriale selezionato (tasto F6 oppure menù Layer > Tabella attributi), attivare la modalità modifica dalla matita sulla barra degli strumenti e quindi utilizzare le funzioni “Nuovo campo” oppure “Elimina campo” selezionabili dai pulsanti sulla barra degli strumenti. Terminate le modifiche, cliccare nuovamente sulla matita per disattivare la modalità modifica e salvare la tabella.

QGIS - Aggiungi campo
QGIS – Aggiungi campo

Calcolatore di campi

Le funzioni principali della Tabella attributi non riguardano certamente le operazioni di modifica della struttura bensì quelle di gestione delle attributi. Oltre a mettere a disposizione rapide funzioni per le operazioni di filtro, selezione (anche mediante espressioni) degli elementi e formattazione condizionale di righe e singole celle, attraverso la barra degli strumenti si accede al Calcolatore di campi, un potente strumento che permette di eseguire espressioni e calcolare funzioni sui valori dei campi della tabella attributi.

Com’è noto le espressioni sono utilizzate in molte funzionalità di QGIS per interagire con gli attributi delle informazioni spaziali: selezionare e filtrare features, aggiornare i valori campi, operazioni sugli valori, formattazione condizionale delle tabelle, etc. Per conoscere meglio l’utilizzo delle espressioni e del calcolatore di campi, potete fare riferimento alla pagina Espressioni della documentazione ufficiale QGIS oppure all’ottima guida “HfcQGIS: Help funzioni calcolatore di campi di QGIS” redatta dalla comunità OpenDataSicilia.

Creare un nuovo campo

Ma tra le tante funzioni del Calcolatore di campi vi è anche quella della creazione di nuovi campi: basta attivare le modifiche sulla tabella, aprire la il Calcolatore di campi (dalla Barra degli Strumenti o dalla Tabella attributi) e selezionare l’opzione Crea un nuovo campo, quindi assegnare il nome del nuovo campo, il tipo di campo, la lunghezza e la precisione per i campi numerici decimali. Ulteriormente, possiamo applicare al nuovo campo una espressione, ad esempio, per popolarlo automaticamente con specifiche informazioni sulle feature. Nell’immagine di esempio ho utilizzato il Calcolatore di campi per creare un nuovo campo “area” che contiene il valore della superficie delle Zone di traffico.

QGIS - Calcolatore Campi.
QGIS – Calcolatore Campi.
(clicca per ingrandire)

Così, abbiamo visto come sia facile aggiungere o eliminare nuovi campi della tabella degli attributi di un layer vettoriale semplicemente utilizzando le funzioni della Tabella attributi o del Calcolatore di campi. Immaginiamo adesso di voler intervenire sulla struttura della tabella con modifiche che riguardino, ad esempio, il nome dei campi, il loro tipo, la dimensione, l’ordine dei campi, etc. Come vedremo nella pagina successiva, lo strumento Riorganizzazione campi di QGIS permette di fare questo e molto altro.